Contattaci: 06 39721101  06 88829682

Pratiflex: il tuo punto di riferimento per i materassi a Roma da 40 anni.

Per l'acquisto del tuo materasso, della tua rete elettrica, del tuo guanciale, del tuo letto contenitore rivolgiti a Pratiflex. Investi in salute e benessere...

Frequently Asked Questions

  • Che differenza c'è tra il lattice, la schiuma di lattice e il lattice naturale?

    Il lattice denominato di origine naturale è un lattice nobilitato da una percentuale di lattice maggiore ( almeno 85% polimeri di lattice) nella vulcanizzazione della gomma. La schiuma di lattice invece ha una percentuale piu' alta di polimeri di poliuretano.  Fino ad alcuni anni fa, tutti i materassi di lattice erano in schiuma di lattice. Oggi questa alternativa del prodotto più naturale da una parte esalta la naturalezza, ma dall'altra indebolisce la resistenza al peso del materasso stesso.

  • E' vero che sul letto a contenitore non posso mettere il materasso in lattice?

    Si, è vero. Il materasso in lattice ha bisogno di una buona areazione sia nella parte superiore che in quella inferiore. Poca circolazione di aria provoca condensa e successivamente muffa.

  • Cosa è il memory?

    Il memory è un materiale di ultima generazione a base di poliuretano espanso. La particolare proprietà del materiale è la termosensibilità. Quando la persona si stende sul memory, lentamente trasmette il calore corporeo al materasso che si ammorbidisce e prende la forma e la curve della persona senza dare punti di pressione. E' questo il grande vantaggio rispetto agli altri tipi di materassi.

  • E' vero che il memory dà caldo?

    Si, è vero. Il materiale stesso, a base di poliuretano, ha poca traspirazione. Alcune aziende, usando il memory-air (Dorelan) oppure il memory-soia (Manifattura Falomo) cercano di superare in parte il problema.

  • Quale è il materasso che mi consiglia?

    Le tipologie di materassi oggi sono fondamentalmente tre: molle, lattice e memory. Personalmente con il clima estivo piu' tropicale rispetto al passato e con un alto tasso di umidità, sconsigliamo i materassi poco traspiranti come sono quelli in lattice e soprattutto in memory. La nostra preferenza cade sui materassi a molle ed in particolare a molle indipendenti che hanno una rigidità non eccessiva e quindi creano piu' rilassamento muscolare. Resta valida la prova di tutti questi materassi per testare la comodità degli stessi che non è uguale per tutti. 

  • Quanto dura un materasso?

    Un buon materasso steso su una buona base, deve durare almeno dieci anni. Dopo questo periodo, qualunque momento, anche per un fattore igienico, è buono per cambiarlo.

  • E' vero che è corretto dormire sul materasso ortopedico?

    La risposta a questa convinzione la troviamo nelle pubblicazioni scientifiche (ormai piuttosto diffuse) che, analizzando i risultati dei test sul sonno, evidenziano come il materasso anatomico sostenga correttamente il nostro fisico e permetta una tranquilla circolazione periferica, mentre quello rigido (ortopedico) crea punti non corretti di appoggio del nostro corpo e può rischiare, in taluni casi, di bloccare quasi completamente la normale circolazione periferica con sintomi che disturbano la tranquillità del sonno.

  • Cosa determina la diversa quantità di molle all’interno di un materasso?

    Le molle presenti all’interno di ogni materasso determinano la rigidità del materasso stesso. La maggiore quantità di molle rende un materasso più morbido e anatomico rispetto ad un materasso delle stesse misure con una quantità inferiore di molle.

  • E' meglio un guanciale alto o basso?

    Come per il materasso rigido o morbido, anche per il guanciale alto, basso, soffice o duro non esistono regole universalmente valide. Il guanciale è tra gli elementi maggiormente influenzati dalle preferenze soggettive. 

    In linea generale, si consiglia un cuscino più alto a chi è solito dormire su un fianco, così da riempire il vuoto che si viene a creare tra collo, spalla e materasso. Per chi invece predilige la posizione supina, è consigliabile un guanciale più sottile, che riempia il vuoto tra nuca e collo, allentando e prevenendo le tensioni muscolari. La posizione prona invece è sconsigliata in quanto la posizione del cervicale è estesa e in torsione.

  • Per il letto matrimoniale, è meglio un materasso intero o due materassi singoli?

    Due materassi singoli sono piu' maneggevoli  e sopratutto si annulla la fastidiosa vibrazione del materasso intero a molle che avviene quando una delle due persone a letto si muove. E' vero che due singoli tendono un po' a separarsi , ma mettendo un coprimaterasso intero si compattano. La scelta è comunque soggettiva perche' dal punto di vista estetico, con un copriletto leggero si vede la divisione dei materassi.

  • La consegna si paga?

    No, la consegna a Roma è gratuita. Si paga il trasporto per qualunque altra destinazione.

  • E' possibile ordinare un materasso telefonicamente?

    Si', il pagamento puo' avvenire con bonifico bancario precedentemente alla consegna oppure con carta di credito o bancomat a domicilio nel momento della consegna.

 

 

Questo sito usa i cookies per gestire l'autentificazione, la navigazione e per altre funzioni (statistiche, condivisione sociale, moduli di contatto, mappe).
 Navigando il nostro sito accetti di salvare sul tuo dispositivo i nostri Cookies. Consulta la Cookie Policy